Duodo Palace Hotel
Duodo Palace Hotel

Storia

Il Duodo Palace Hotel di Venezia è ospite di uno storico palazzo del ‘600 immerso nell’elegante Sestiere di San Marco, in prossimità di campo San Fantino, del prestigioso Ateneo Veneto e del Teatro La Fenice.

Qui, al fianco dell’antica chiesa di San Fantino, l’Ateneo Veneto fu dal XVII secolo la sede di una confraternita intitolata alla Madonna votata ad accompagnare i condannati al patibolo e, proprio per questo, assunse il nome di Confraternita di Santa Maria della Giustizia.

Accanto a tanta devozione ‘operavano’ nel palazzo adiacente due ben note ‘cortigiane’, le sorelle Anna e Bettina Vidoni, con le quali la confraternita entrò in conflitto per il possesso di un vicino stabile. Il fatto suscitò al tempo grande ilarità e sparse per Venezia l’ironico epigramma: “Gran sussurro, gran schiamazzo xè sta fato ancuo a palazzo tra la scola dei picai e la casa dei pecai.”

A pochi passi dal campo, le camere del Duodo Palace Hotel vi attendono nella tranquilla Calle Minelli, dal nome della famiglia bergamasca che, contratto matrimonio con la figlia dei Maccarelli, entrò in possesso di calli, corti e sottoportici al termine del 1650.

Corte Minelli era detta un tempo Cà Giustinian, poiché si narra che proprio qui nacquero nel 1381 Lorenzo Giustinian – primo patriarca di Venezia – e all’inizio del XVIII secolo il beato Nicolò, vescovo dell’Isola di Torcello, di Verona e infine di Padova.


Duodo Palace Hotel